mercoledì 11 gennaio 2017

EMERGENZA NEVE: L’ESERCITO INVIA RINFORZI




In arrivo altri uomini e mezzi per soccorrere le aziende agricole
 È atteso a breve l’arrivo di ulteriori rinforzi per fronteggiare la difficile situazione di emergenza in cui versa ancora la città dopo l’abbondante nevicata dei giorni scorsi.
L’Esercito ha deciso di inviare altri 4 uomini e una ruspa grande per soccorrere le aree rurali, dove ancora si trovano numerose aziende agricole isolate, con il bestiame che rischia di morire per il freddo e la mancanza di cibo.
Mezzi e militari andranno a coadiuvare gli altri 10 soldati che il Genio Militare di Palermo ha inviato ieri, insieme a 2 fuori strada, 2 bob cat cingolati, 1 ruspa e 2 camion con articolato, che stanno lavorando ininterrottamente per liberare la città dalla neve che impedisce la viabilità e l’accesso al centro storico e alle vie principali.


Doriana Graziano

CONSEGNATI NELLA SALA DELLE LUCI I 21 ALLOGGI DI EDILIZIA SOCIALE




Oggi  nella Sala delle Luci alla presenza del Sindaco Miroddi e del Suo Vice Mattia, il  Direttore dell’ufficio Tecnico dell’ I.A.C.P. Dr.  Francesco Ciaramidaro ha ufficialmente consegnato agli aventi diritto i ventuno alloggi di edilizia sociale ubicati in Contrada Scarante.
Il Sindaco Miroddi in una breve introduzione ha dichiarato che quello di oggi era un  giorno da ricordare non solo per gli assegnatari, ma anche per la sua Amministrazione che dopo 16 anni era riuscita a  portare a termine gli alloggi e consegnarli.
I lavori erano  iniziati nel 2000,  ma per vicissitudini giudiziarie, pur essendo già quasi pronti nel 2006, hanno subito un ritardo di ben 10 anni per la consegna.
Il finanziamento iniziale di un milione cinquecentomila euro  era stato speso solo in parte quando i lavori si erano fermati e del primo finanziamento erano rimasti seicentomila euro che sono stati integrati dall’I.A.C.P. con circa quattrocentomila euro dai fondi ex Gescal, sbloccati grazie  all’intervento della Prefettura e della Regione, questa somma di novecento sessantamila euro ha consentito con una ditta di Messina di portare a termine i lavori in brevissimo tempo
Gli alloggi sono stati consegnati  grazie anche all’assistenza dell’Ufficio Tecnico  del Comune di  Piazza Armerina che ha contribuito a completare i lavori, nonostante le somme a disposizione non fossero più sufficienti per portare a termine il progetto originario.
 L’Amministrazione Miroddi fin dal suo insediamento ha collaborato con l’I.A.C.P. non solo per trovare le soluzioni tecniche ma soprattutto  per collegare gli immobili alla  rete viaria della Città, dotarli di tutti i servizi igienici e quindi dare una casa a chi non l’aveva.
Gli alloggi consegnati sono 21, suddivisi in due palazzine A e B, dieci di 85 metri quadrati per famiglie, 2 di 62 metri quadrati per disabili e 9 di 65 metri quadrati per giovani coppie, solo nove  sono dotati di garage in quanto, non bastando le somme per tutti,  si è preferito ultimare gli appartamenti che erano stati vandalizzati nel periodo in cui i lavori si erano bloccati.
 Stamattina Il Dr. Ciaramidaro ha   spiegato agli aventi diritto presenti nella Sala delle Luci,  quali sono  diritti e doveri, quantizzate   le somme da pagare per l’affitto  che saranno proporzionali alla grandezza dell’appartamento, alla presenza del garage, al nucleo familiare ed al reddito.
Nei prossimi giorni dopo la scelta degli appartamenti in base alla graduatoria definitiva si procederà alla firma dei singoli contratti.

                                                 Totò Conti


IL C.O.C. DI PIAZZA ARMERINA FRA I MIGLIORI DELLA SICILIA



Grazie all’assiduo e certosino lavoro preventivo ed attuativo posto in essere dal Sindaco Miroddi con l’apertura del C.O.C. , dalla sua Giunta, dall’Ufficio Tecnico e dalla Protezione Civile, Piazza Armerina che come tutta la Sicilia nei giorni scorsi è stata colpita dall’ondata di  neve  e gelo,  è stato l’unico Comune della Provincia di Enna che non solo non ha subito l’emergenza neve  ma che altresì  si è attivato per dare una mano ai Comuni limitrofi come Aidone ed Enna, uno tra i pochissimi comuni dove il Sindaco non ha dovuto emettere ordinanza di chiusura delle scuole.
Il tutto è stato possibile grazie al lavoro di prevenzione delle gelate che si sarebbero verificate nella notte tra venerdì e sabato, che ha messo in moto tutta una macchina organizzativa, coordinata da un rinnovato ed efficiente ufficio di Protezione Civile diretto dal Dr. Giuseppe Notaro, che ha consentito grazie alla abbondante scorta di sale, all’ l’ausilio dei mezzi che lo spargono ed il tenace e professionale lavoro delle Associazioni di Volontariato che operano nella Protezione civile (Plutia Emergenza, Sicilia Soccorso, Garibaldini a Cavallo ed Armerina Emergenza) di non subire disagi nella viabilità cittadina e delle contrade, garantendo ai cittadini di poter uscire di casa e non restare isolati nonché  l’accesso all’ospedale Chiello che è ubicato in una zona difficile da raggiungere in presenza di ghiaccio.
Un esempio di grande efficienza e professionalità dell’Amministrazione Miroddi e di tutti gli organi preposti alla Protezione Civile che non si sono fatti trovare impreparati dimostrando di essere all’altezza di poter affrontare, facendo i debiti scongiuri, qualsiasi eventuale calamità.

                                        Totò Conti