lunedì 1 maggio 2017

IN CITTA’ DA IERI LA MADONNA DI PIAZZA VECCHIA


 

Come ogni anno dal 1348 l’ultima domenica del mese di Aprile si rinnova la tradizione del ritrovamento dell’immagine di Maria SS. Di Piazza Vecchia donataci dal Conte Ruggero il Normanno  che apparsa in sogno al Candilia gli indicava il luogo in cui era stata sepolta quasi duecento anni prima.
Infatti ieri sacerdoti, autorità, fedeli, notabili e cavalieri giostranti si sono recati al Santuario di Piazza Vecchia per portare in Città  con una processione la Sacra Immagine raffigurante la Madonna con in grembo Gesù Bambino.
Come dicevo ancora una volta si rinnova la tradizione del ritrovamento dell’Immagine di Maria SS. Delle Vittorie Protettrice di Piazza Armerina, sotterrata durante la distruzione della vecchia Città, operata da Guglielmo il Malo per punirla di aver aiutato e dato asilo ai congiurati che avevano tentato di detronizzarlo.
Del Vessillo dopo la distruzione della vecchia Città si era persa ogni traccia, fin quando nel 1348 fu ritrovata racchiusa in una cassa con accanto ancora accesa una lampada votiva.
Ieri la Sacra Immagine, vessillo di fede di Ruggero, è stato portato in Città dove resterà nella chiesa degli Angeli fino al tre di Maggio quando nuovamente in processione , miracolosamente nel frattempo era cessata la peste, verrà riportata nel Santuario di Piazza Vecchia eretto nel punto in cui venne ritrovata. 
Tra Fede, leggenda e storia l’ultima domenica di Aprile ed il tre Maggio per i piazzesi sono un momento non solo di devozione alla Madonna che ha sempre protetto e protegge la nostra Piazza Armerina ma anche un momento di orgoglio cittadino, purtroppo in parte perso , per aver ricevuto questo prezioso vessillo dal Conte Ruggero per il valore mostrato nella pugna per liberare la Sicilia dai Saraceni.

                                              Totò Conti