martedì 4 aprile 2017

SFIORATA UNA STRAGE AL GENERALE CASCINO





Strage Sfiorata stamattina a Piazza Armerina in Piazza Generale Casino , un cedro del libano secolare alle ore 7,15 è crollato a causa delle recenti e continue piogge di questo inverno e degli ultimi giorni.

Immediatamente sul posto sono arrivati i vigili del Fuoco e la Polizia Municipale che dopo aver transennato la zona con grande sollievo hanno constatato l’assenza di vittime o feriti.

Già da tempo l’albero si era inclinato inducendo l’Amministrazione Miroddi e l’Ufficio Tecnico a richiedere  e far effettuare ben due perizie  tecniche.

La prima, nel luglio del 2015, era stata effettuata dallo studio agrario G. Bonincontro, che dopo aver effettuato le verifiche di stabilità, nelle conclusioni della relazione tecnica dichiarava  che non vi era alcun pericolo per cose e persone.

L’Amministrazione Miroddi e l’Ufficio tecnico non rassicurati da questa  prima perizia e relazione tecnica, in quanto l’albero continuava ad inclinarsi, ne disponevano una seconda che veniva fatta nell’Ottobre 2016 dalla ditta specializzata nel settore arboreo A.R.E.S. di Ferrara, questa seconda perizia veniva addirittura effettuata  con prove di simulazione di vento con una fune che tirava l’albero dalla parte pendente per saggiarne la stabilità in caso di raffiche.

La ditta A.R.E.S. dopo tutte le verifiche e simulazioni, nelle conclusioni della relazione tecnica, dichiarava che il cedro era in condizioni rassicuranti ma non ottimali, si decideva di non procederne al taglio.

Per nostra buona sorte ancora una volta Maria SS. Delle Vittorie ha avuto un occhio particolare per la nostra Città facendo si che il cedro precipitasse in un ora in cui nelle panchine sottostanti, spesso affollate da bimbi, adulti ed anziani, non ci fosse nessuno.

A prescindere dai danni causati o responsabilità di cui sicuramente qualcuno dovrà rispondere amaramente dobbiamo constatare  che con il cedro secolare è sono crollati  anche un po’  dei ricordi della nostra gioventù.


                                                                              Totò Conti