venerdì 31 marzo 2017

LE ROTONDE UN BIGLIETTO DA VISITA




Continuano incessanti i lavori per rendere la Città dei Mosaici accogliente per turisti e cittadini, infatti  quando visitiamo la casa di qualcuno, un buon ingresso ci preannuncia la bellezza della casa, così gli ingressi di una Città sono senza dubbio una buona presentazione della Stessa per i visitatori.
In questi giorni infatti è stata recuperata l’aiuola della rotonda  dell’entrata nord della Città dove non crescerà più l’erba in quanto è stato posto un telo speciale che le impedirà di ricrescere.
“Questo, dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici e Vice Sindaco Giuseppe Mattia, in barba immancabili denigratori  è solo il primo passo che preannuncia il recupero della viabilità, l’accoglienza, la fruibilità ed i decoro di Piazza Armerina, lavori che proseguiranno con gli ultimi ritocchi nella Via A. Manzoni e nella rotonda dell’entrata sud e la creazione di altre due rotonde, la prima più piccola all’altezza dell’incrocio per il campo sportivo, la seconda  in un progetto che vede recuperare il muro del Carmine e la Piazza Alcide De Gasperi di fronte all’Hotel Villa Romana”.
Insomma a  chi arriverà a Piazza Armerina da nord o da sud si presenterà una Città bella, pulita ed ordinata con una scorrevole viabilità.
Non a caso in questi giorni si è posto fine a quella vergognosa discarica, di cui si servivano gli irriducibili che non vogliono fare la differenziata,  che si presentava a chi veniva da Mirabella, dove a breve verrà sistemata e pulita la rotonda con la sua bellissima croce di pietra che ricorda con degli steli i soldati italiani e canadesi caduti nella seconda guerra mondiale.

                                                 Totò Conti