lunedì 13 febbraio 2017

Pet therapy. Siglato questa mattina un protocollo d’intesa fra Asp Catania e Istituto incremento ippico per la Sicilia



L’accordo, di durata triennale, ha come obiettivo specifico l’implementazione delle Linee guida nazionali per gli Interventi assistiti con gli animali (IAA), secondo le indicazioni degli Assessorati regionali per la Salute e per l’Agricoltura e foreste.

Giammanco: «Preziosa sinergia fra istituzioni e esempio concreto di impegno per il territorio».

Torrisi: «Progetto di innovazione e progresso».

CATANIA  Il direttore generale dell’Asp Catania, dr. Giuseppe Giammanco, e il commissario straordinario dell’Istituto incremento ippico per la Sicilia, dott.ssa Concetta Torrisi, hanno sottoscritto, questa mattina, presso la Direzione generale dell’Asp Catania, un Protocollo d’intesa per lo svolgimento di Interventi assistiti con gli animali.
Presenti: il dr. Giuseppe Fichera, direttore del DSM; il dr. Tonino Salina, direttore del Dipartimento di prevenzione veterinaria; la dr.ssa Anna Fazio, direttore dell’UOC NPIA-territoriale; il dott. Salvatore Cacciola, dirigente responsabile dell’U.O. Educazione e promozione salute (per l’Asp di Catania); il dott. Alfredo Alessandra, direttore dell’Istituto incremento ippico per la Sicilia.
L’accordo, di durata triennale, ha come obiettivo specifico l’implementazione delle Linee guida nazionali per gli Interventi assistiti con gli animali (IAA), secondo le indicazioni degli Assessorati regionali per la Salute e per l’Agricoltura e foreste.
A tal fine è stato costituito, fra i due enti, un tavolo tecnico-operativo composto da tutti i referenti delle aree d’intervento interessate.
«Il protocollo sottoscritto oggi - afferma il dr. Giammanco -, oltre a segnare la preziosa sinergia fra istituzioni, a servizio della qualità di vita e della salute delle popolazioni del territorio, individua un metodo di lavoro proattivo, che è quello dell’integrazione, della cooperazione simmetrica, dell’attività progettuale, per mettere a sistema e tradurre in azioni concrete le previsioni normative e le indicazioni nazionali e regionali».
Gli Interventi assistiti con gli animali, genericamente indicati con il termine di “pet therapy”, comprendono una vasta gamma di progetti finalizzati a migliorare la salute e il benessere delle persone con l’ausilio di animali da compagnia.
«L’Istituto per l’incremento ippico è impegnato in una fase di rilancio e rinnovo - dichiara la dott.ssa Torrisi -. La sottoscrizione di questo protocollo d’intesa si colloca in questo momento di grande slancio, di progresso e innovazione. In accordo con l’Asp di Catania avvieremo tutte le attività previste dalla Linee guida per offrire risultati concreti al territorio».
L’impiego degli animali in vari ambiti terapeutici determina non solo una migliore risposta del paziente ma spesso concorre alla riduzione dell’uso dei farmaci, con ulteriori vantaggi sia per la qualità della vita che in termini di costi per la collettività.
Gli Interventi assistiti con gli animali si rivolgeranno sia agli utenti seguiti dai servizi di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, sia all’intera popolazione scolastica della provincia, con particolare riguardo alla prevenzione primaria, all’inclusione sociale e al superamento delle barriere socio-ambientali. 


Massimo Cappellano