mercoledì 11 gennaio 2017

CONSEGNATI NELLA SALA DELLE LUCI I 21 ALLOGGI DI EDILIZIA SOCIALE




Oggi  nella Sala delle Luci alla presenza del Sindaco Miroddi e del Suo Vice Mattia, il  Direttore dell’ufficio Tecnico dell’ I.A.C.P. Dr.  Francesco Ciaramidaro ha ufficialmente consegnato agli aventi diritto i ventuno alloggi di edilizia sociale ubicati in Contrada Scarante.
Il Sindaco Miroddi in una breve introduzione ha dichiarato che quello di oggi era un  giorno da ricordare non solo per gli assegnatari, ma anche per la sua Amministrazione che dopo 16 anni era riuscita a  portare a termine gli alloggi e consegnarli.
I lavori erano  iniziati nel 2000,  ma per vicissitudini giudiziarie, pur essendo già quasi pronti nel 2006, hanno subito un ritardo di ben 10 anni per la consegna.
Il finanziamento iniziale di un milione cinquecentomila euro  era stato speso solo in parte quando i lavori si erano fermati e del primo finanziamento erano rimasti seicentomila euro che sono stati integrati dall’I.A.C.P. con circa quattrocentomila euro dai fondi ex Gescal, sbloccati grazie  all’intervento della Prefettura e della Regione, questa somma di novecento sessantamila euro ha consentito con una ditta di Messina di portare a termine i lavori in brevissimo tempo
Gli alloggi sono stati consegnati  grazie anche all’assistenza dell’Ufficio Tecnico  del Comune di  Piazza Armerina che ha contribuito a completare i lavori, nonostante le somme a disposizione non fossero più sufficienti per portare a termine il progetto originario.
 L’Amministrazione Miroddi fin dal suo insediamento ha collaborato con l’I.A.C.P. non solo per trovare le soluzioni tecniche ma soprattutto  per collegare gli immobili alla  rete viaria della Città, dotarli di tutti i servizi igienici e quindi dare una casa a chi non l’aveva.
Gli alloggi consegnati sono 21, suddivisi in due palazzine A e B, dieci di 85 metri quadrati per famiglie, 2 di 62 metri quadrati per disabili e 9 di 65 metri quadrati per giovani coppie, solo nove  sono dotati di garage in quanto, non bastando le somme per tutti,  si è preferito ultimare gli appartamenti che erano stati vandalizzati nel periodo in cui i lavori si erano bloccati.
 Stamattina Il Dr. Ciaramidaro ha   spiegato agli aventi diritto presenti nella Sala delle Luci,  quali sono  diritti e doveri, quantizzate   le somme da pagare per l’affitto  che saranno proporzionali alla grandezza dell’appartamento, alla presenza del garage, al nucleo familiare ed al reddito.
Nei prossimi giorni dopo la scelta degli appartamenti in base alla graduatoria definitiva si procederà alla firma dei singoli contratti.

                                                 Totò Conti