mercoledì 12 ottobre 2016

Scoperti nuovi enzimi bersagli anti-cancro

Presentato su Nature Communications uno studio dell'Ibp-Cnr che ha portato alla definizione molecolare del processo di separazione e taglio delle membrane cellulari. 
I risultati aprono la strada allo sviluppo di composti contro patologie endocrine e tumorali.
Le cellule sono separate dall’ambiente esterno da una membrana. Inoltre un'articolata organizzazione di membrane interne permette a ogni cellula di avere ambienti separati e interconnessi in cui compiere le funzioni specifiche a cui è deputata. 
Tali membrane spesso si fondono, si separano, si rinnovano o formano vescicole secretorie che trasportano ormoni e altri prodotti cellulari nel circolo sanguigno. 
I ricercatori dell’Istituto di biochimica delle proteine del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibp-Cnr)avevano già identificato il complesso di proteine essenziali per la separazione e il taglio delle membrane (Ncb 2012). Con un lavoro ora pubblicato su Nature Communications hanno definito anche il meccanismo molecolare di tale processo. "Le proteine Bars-14-3-3gamma-Pi4chinasi formano una sorta di scheletro che tramite un enzima (Lpaatdelta) trasformano l'acido lisofosfatico in acido fosfatico, arricchendo la membrana e facilitandone il taglio" spiega Carmen Valente dell’Ibp-Cnr e autrice della ricerca. 
“Questo meccanismo sinora sconosciuto offre la base per studiare il comportamento dell'enzima nei vari processi cellulari che richiedono il taglio delle membrane, quali secrezione, endocitosi e divisione cellulare, e per comprenderne la regolazione molecolare”. 
I processi di modificazione delle membrane possono essere alterati in patologie come quelle endocrine e tumorali. 
Gli enzimi Lpaat potrebbero essere quindi il bersaglio di farmaci per la cura di tali patologie. 
“Il passo successivo dello studio dell'Ibp-Cnrpotrebbe quindi essere l’identificazione di composti inibitori di questi enzimi e la validazione di questi nuovi bersagli farmacologici, come ho proposto nel progetto ‘Trideo’. 
Particolarmente promettenti sembrano essere da questo punto di vista il tumore della prostata e l’osteosarcoma”, conclude la ricercatrice. Lo studio è stato in parte condotto con tre centri di ricerca di Napoli: l'Istituto Telethon di genetica e medicina, l'Irccs Sdn Istituto di ricerca diagnostica e nucleare, l'Istituto italiano di tecnologia-Crib e con il sostegno dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) attraverso grant triennali assegnati ai colleghi dell’Ibp-Cnr Daniela Corda e Alberto Luini. 
Inoltre, i dati ottenuti dallo studio sono alla base di uno degli 11 progetti ‘Trideo’, attribuiti a giovani ricercatori dall'Airc e dalla Fondazione Cariplo nel 2016 per la valenza innovativa e traslazionale degli studi: assegnati il grant Trideo Airc e Fondazione Cariplo a Carmen Valente e le borse della Fondazione italiana per la ricerca sul cancro (Firc) a Carmen Valente e Alessandro Pagliuso (Ibp-Cnr).

A 83 ANNI FA IL GIRO D’ITALIA A PIEDI




Singolare avvenimento quello che ha avuto luogo ieri in Piazza Garibaldi prima e nella Sala delle Luci dopo, dove il Sindaco Miroddi e l’Assessore allo Sport e Turismo Gagliano hanno dato il benvenuto a Piazza Armerina al Sig. Alessandro Belliere pensionato ottantatreenne ex alpino e paracadutista nonché componente della nazionale italiana di marcia, che partito il 2 di Aprile da Bologna ha percorso seimila Km. a piedi attraversando tutta l’Italia.

A dare il benvenuto al Sig. Belliere, che è stato accompagnato da Ettore Rivoli decano della marcia armerina, oltre alla stampa locale erano presenti consiglieri comunali, esponenti politici, rappresentanti del quartiere Monte, ragazzi disabili e numerosi cittadini.

Al gradito ospite con una sobria e commuovente cerimonia il Sindaco Miroddi e l’Assessore Gagliano hanno consegnato souvenir di Piazza Armerina e della Villa Romana, mentre il Banditore del Palio dei Normanni Sig. Conti, che con i musici del Monte e della Castellina avevano accolto l’ospite in Piazza Garibaldi con rulli di tamburi, ha dato lettura di un pubblico bando scritto appositamente per il Sig. Belliere, bando che  gli è stato consegnato, firmato dal Sindaco, massima autorità e quindi  Gran Magistrato della Città  dell’epoca.

Il Sig. Belliere dopo aver ringraziato per la calorosa accoglienza ha promesso che verrà(in macchina) a vedere il Palio, ha inoltre spiegato i motivi che lo hanno spinto a questa impresa: Allontanare i giovani dai computer e dai telefonini di cui sono diventati dipendenti ed avvicinarli allo sport ed ad una vita più salutare all’aria aperta, aiutare psicologicamente le persone diversamente abili (la cui presenza alla cerimonia è stata da lui espressamente richiesta A.I.A.S. con il Sig. L. Naso) a riprendere una vita normale.


Il  suo giro d’Italia si concluderà il 24 ottobre a Palermo.

                                                    Totò Conti




LE COMPAGNIE DI CROCIERA ALLA SCOPERTA DELLA SICILIA ORIENTALE



 
Si è svolta ieri lunedì 10 ottobre 2016 presso la sede del Municipio di Catania - Palazzo degli Elefanti la conferenza stampa di presentazione del FAM TRIP (“Familiarization Trip”) della Sicilia Orientale, organizzato da Catania Cruise Terminal (la società che gestisce il terminal crociere nel porto di Catania), in partnership con i Comuni di Catania, Nicolosi, Noto, Piazza Armerina e con l’Autorità Portuale di Catania.
Il FAM TRIP si rivolge ai rappresentanti delle compagnie di crociera coinvolti nella pianificazione degli itinerari e nell’organizzazione dell’offerta escursionistica a terra, nonché agli Agenti Generali (rappresentanti delle Compagnie armatrici in Italia) ed ai Tour Operator, i quali avranno la possibilità di scoprire i tesori delle città di Catania, Piazza Armerina, Noto e Nicolosi, i cui amministratori diventeranno  anfitrioni dei loro territori.
L’obiettivo del “Fam Trip” è infatti quello di proporre ai “decision maker” delle compagnie di crociera nuove escursioni, differenti da quelle già tradizionalmente gettonate, facendo loro scoprire quella “Sicilia nascosta”, ricca di fascino e attrattiva, che spesso viene ingiustamente esclusa dai classici itinerari turistici.
Oltre Catania, anche tutte le altre destinazioni prescelte (Piazza Armerina, Noto e Nicolosi) dispongono dei requisiti non soltanto di straordinaria attrattività turistica, ma anche di accessibilità e prossimità all’impianto portuale, trovandosi a massimo un’ora di strada dal porto di Catania.
Grazie a questa iniziativa le compagnie di crociera potranno avere una conoscenza più ampia e articolata della ricchezza storico-culturale, artistica, enogastronomica e naturalistica del territorio della Sicilia Orientale più prossimo al porto di Catania.
Alla conferenza stampa hanno presenziato il vicesindaco di Catania Marco Consoli, il Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale e Direttore Marittimo della Capitaneria di Porto Ammiraglio Nunzio Martello, l’amministratore delegato di Catania Cruise Terminal Antonio Di Monte, il sindaco di Nicolosi Nino Borzì, il sindaco di Noto Corrado Bonfanti e il sindaco di Pizza Armerina Filippo Miroddi, dall’ incontro è emerso che Il porto di Catania si apre sempre più alla città, anche grazie alle importanti migliorie che sono state realizzate , liberando lo sporgente centrale  dai container e trasferendoli nella Nuova Darsena, e sistemando la pavimentazione della banchina, che il Catania Cruise Terminal si fa promotore del FAM TRIP investendo in prima persona, invitando i decision maker delle compagnie di crociera alla familiarizzazione con il territorio della Sicilia sud-orientale in modo da crearne l’offerta verso il comparto crociere che vede partecipare Mrs. Jessica Dusi, Responsabile Escursioni area Sud di Costa Crociere; Mrs. Louise Peddelty, Tour Executive di Fred Olsen Cruise Lines; Mrs. Stella D'urso, Responsabile Escursioni di MSC Crociere Sicilia; Mrs. Janette Reddel Medov, Responsabile Esvursioni di Agenzia Marittima Generale; Mr. Sergio Lo Piano, Responsabile Escursioni di Trumpy Tours; Mrs. Rosalba Scarrone, CEO di Live Boat Blogger.
 Il FAM Trip è  un progetto importante nato da un accordo di marketing e promozione tra Catania Cruise Terminal, Comune di Catania e autorità portuale. Il coinvolgimento dei Comuni di Piazza Armerina, Nicolosi e Noto è indice di una volontà condivisa di farsi conoscere agli investitori e presentare la Sicilia Sud-Orientale al grande pubblico del comparto crociere che deve essere considerato un punto di partenza e non di arrivo, quest’occasione  è  la chiave di volta del turismo in Sicilia.”
 
PROGRAMMA DEL FAM TRIP
  12 ottobre 2016, Piazza Armerina 
  Ore   8.30 - ​pick up degli ospiti in hotel e partenza per Piazza Armerina;
Ore 10.30 -​ arrivo a Piazza Armerina e saluti di benvenuto presso il Teatro Garibaldi;
Ore 11.00 - ​evento emozionale e passeggiata lungo il percorso pedonale;
degustazione di granite artigianali;
saluto istituzionale del Sindaco in Municipio.
Ore 13.00 - aperitivo e pranzo;
Ore 15.00 - check in e pausa relax presso le strutture ricettive; 
Ore 16.00 - tour della città; 
Ore 19.00 - visita guidata serale della Villa Romana del Casale;
Ore 21.00 - cena.
 
                                                                                   Totò Conti