mercoledì 21 dicembre 2016

IL MESTIERE DEL SARTO


 
Prima dell’ avvento dell’istruzione obbligatoria molte famiglie soprattutto numerose e meno abbienti mandavano i propri figli  in tenera età presso le botteghe degli artigiani per imparare un mestiere, così si aveva un rinnovo ed una continuità artigianale (Sarti, Calzolai, Falegnami ecc.)

Fatta questa doverosa e necessaria premessa, oggi ci accorgiamo di vivere in una società industrializzata e consumistica dove non si ripara quasi nulla perché conviene di più ricomprare, una società dove i giovani  certamente più acculturati sono meno propensi ad esercitare quelle attività artigianali che certamente non rendevano ricchi ma che assicuravano il pane giornaliero.

In questi contesto allora nasce “L’ASSOCIAZIONE CREATIVA” che propone a tanti giovani acculturati ma disoccupati:

L’arte del fare”


“Conosco la bontà dell’arte del fare e, se me lo permettete, voglio farvi entrare nel mondo del tagliare, modellare, del cucire, del trasformare, del riciclare, del “ tutto si può fare” con la fantasia ma, soprattutto , con la passione e con le mani”.

L’Associazione nasce con la voglia ed il preciso intento di rendere omaggio alla manualità tutta e, in particolare, a quella manualità di grande valore storico e culturale, esclusiva, precisa ed elegante, che pone in essere un’arte antica e preziosa, oggi forse sottovalutata dalle nuove generazioni, poco conosciuta ed insegnata, quale l’Arte Sartoriale.

Ecco, questo è l’obiettivo primario dell’Associazione: promuovere l’apprendimento teorico e la messa in pratica  di tecniche artigianali di taglio e cucito, stimolare la creatività e  la “possibilità” di far nascere , con la giusta conoscenza, la passione per quest’arte antica e preziosa che, oggi più che mai ,in un momento in cui si torna a dare valore al “ fatto a mano”, al genuino fatto in casa, può rappresentare un valore aggiunto, una ricchezza da riscoprire ed utilizzare per se  e per gli altri, un modo per mettere in atto la propria creatività e ridare valore al tempo, quello lento e necessario alla cura dei dettagli.

L’Associazione “l’Arte del fare” organizza corsi di modellistica, taglio, cucito e confezione, apprendimento dell’arte del cucito sartoriale, arte che ai giorni nostri per tanti giovani in attesa di un occupazione può rappresentare un valore aggiunto, una ricchezza da riscoprire per se e per gli altri.

In questi giorni natalizi l’Associazione espone i propri manufatti nel mercatino  di Piazza Semini(Teatro)  per ulteriori informazioni rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica: lartedelfare@gmail.com



           Totò Conti
RADIO MOSAICI