venerdì 25 novembre 2016

DISSEQUESTRATA L’AREA IN CONTRADA SCARANTE



Qualche giorno fa sulla “Sicilia era apparso un articolo nel quale si parlava di un sequestro effettuato dalla Guardia Forestale di un area in Contrada Scarante di proprietà del Sig. Altabella Salvatore, in quanto in essa si trovavano accumulati materiali inerti.

I materiali composti soprattutto da centinaia di metri cubi di sabbia e roccia  provenivano dal cantiere dei lavori che sta realizzando l’ingresso Sud della Città di Piazza Armerina.

La Guardia Forestale ritenendo impropria la gestione di tali materiali, li ha classificati come rifiuti e quindi  configurando il reato di discarica abusiva  ha sequestrato l’area  denunciando alla Magistratura il proprietario del fondo e la ditta Pegaso che sta eseguendo i lavori.

La ditta Pegaso ed il Sig. Altabella Salvatore hanno prontamente presentato ricorso a tale provvedimento, che certamente avrebbe bloccati i lavori in corso che saranno ultimati entro fine anno, ed hanno ottenuto l’immediato dissequestro dell’area in quanto i giudici hanno ritenuto che non si configurasse il reato di discarica abusiva ma più semplicemente di un area adibita, con tutte le necessarie autorizzazioni, a deposito materiale di cantiere.

 Purtroppo ancora una volta dobbiamo prender atto  che qualche anonimo agisce contro gli interessi della collettività ovvero il famoso detto del cane dell’ortolano “Ne io e neppure tu “

 
Totò Conti