sabato 8 ottobre 2016

SOTTOSCRITTI CONTRATTI PER DUE MILIONI DI EURO





INVESTIMENTI PER POTENZIARE LE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE DELL’IRCCS OASI MARIA SS.
 DI TROINA 
 SOTTOSCRITTI CONTRATTI  PER DUE MILIONI DI EURO 

Troina La promozione del cambiamento tecnologico  al fine di offrire alti profili di efficacia ed efficienza nei processi diagnostici, terapeutici, di assistenza e cura ai propri pazienti. 
Nell’ambito di un più ampio progetto di ristrutturazione delle proprie infrastrutture tecnologiche, l’IRCCS Oasi Maria SS. di Troina, “Ospedale Specializzato Classificato” e centro per l’assistenza e cura dei disabili, rinnova e adegua la propria dotazione strumentale medico-scientifica e diversi arredi che sono funzionali all’attività operativa. 
In questi giorni sono stati sottoscritti con diverse aziende specializzate nel settore della fornitura di materiale ed impianti medico-sanitari, e a seguito di una gara a procedura aperta, contratti per circa due milioni di euro. Sono state acquistate nuove apparecchiature tecnologiche per quanto riguarda il Dipartimento di Chirurgia e destinate alle Unità Operative di Oculistica, Odontostomatolgia, di ORL e Foniatria. 
Si potranno diagnosticare tumori del cavo orale e della laringe con il “Video Rino-Laringofibroscopio diagnostico ad alta risoluzione dotato di CCd”, o le vertigini attraverso il “Sistema Vestibolare per analisi VOR mediante test vHIT”. L’U.O. di Oculistica sarà implementata di tre nuovi strumenti all’avanguardia: un “Biometro Ottico” per il calcolo della misura del cristallino nella chirurgia della cataratta; un “Tomografo Oculare” (comunemente conosciuto come OCT), di ultima generazione, per effettuare analisi sulle alterazioni strutturali della retina; un “Laser per SLT” per eseguire interventi su alcuni tipi di glaucoma.  
Anche il Dipartimento Laboratori e Ricerca si arricchisce di nuovi strumenti per migliorare la valutazione sulla qualità degli esperimenti. 
All’Unità Operativa di Diagnostica per Immagini e Neuroradiologia arriva un nuovo Tomografo Computerizzato spirale multistrato con detettori ad alta risoluzione.
Un’apparecchiatura che rappresenta la più avanzata tecnologia line-height: 150%;">oggi disponibile, al fine di poter eseguire una vasta gamma di indagini diagnostiche e ottenere immagini ad altissima risoluzione, a tutto vantaggio di accertamenti accuratissimi e screening preventivi, con minor tempo di esecuzione dell’esame, più veloce e meglio tollerata da anziani, bambini, pazienti obesi o infartuati. 
La nuova apparecchiatura sarà sistemata nel complesso della Cittadella dell’Oasi, e i locali dove sarà sistemata saranno a breve interessati dai necessari lavori di adeguamento. 
Tutto ciò per consentire un centro specifico ben organizzato e funzionale, e soprattutto per agevolare l’accessibilità dei pazienti da un punto di vista viario. 
Sono stati acquistati altri arredi e attrezzature per migliorare e rinnovare il comfort delle persone assistite sia nei ricoveri per acuti sia in quelli di riabilitazione.Previsto a breve scadenza anche il rinnovo della risonanza magnetica con nuovi locali. 
Altro aspetto significativo e importante, è il basso impatto economico-finanziario di questo investimento sul bilancio dell’Istituto. 
Solo l’8% del costo totale dell’acquisto delle forniture è a carico del bilancio aziendale, mentre la rimanente parte arriva dal sistema di assegnazione di somme a gestione diretta del programma di investimenti del Ministero della Salute legati all’ articolo 20 legge 67/78 il cui iter era stato avviato a dicembre del 2012, che prevede specifici piani finanziari nell’ambito della riqualificazione strutturale e tecnologica delle attività sanitarie da parte di strutture pubbliche e di quelle private riconosciute come “Ospedali Classificati”. 



Salvo Calaciura