giovedì 22 settembre 2016

MIRODDI COMPLETA LA SUA GIUNTA



Oggi nella Sala delle Luci il Sindaco Miroddi ha nominato i due Assessori mancanti alla sua Giunta che vanno a sostituire i dimissionari Prof. Severino e Dr. Giordani che sono stati ringraziati per il lavoro svolto.
I  nuovi Assessori, sono il Consigliere Comunale Rita Marotta che si occuperà di Pubblica Istruzione, Commercio, Artigianato, Pari Opportunità  e Carmelo Gagliano dipendente A.S.P. Enna con delega allo  Sport, Turismo,  Spettacolo,  Beni Culturali, Contenzioso, Ambiente  e Sanità, nell’occasione sono state rimodulate anche agli altri Assessori alcune precedenti deleghe.
Nell’occasione il Sindaco ha comunicato di aver avuto notizia dal Dr. Montalto dell’Assessorato Regionale alle Infrastrutture della certezza del finanziamento per tre progetti presentati dalla sua Amministrazione e precisamente: quello relativo alla ricostruzione del muro del Carmine, quello dell’ex Magistrale da adibire a Commissariato di P.S., quello dei lavori per la Cattedrale, quest’ultimo avanzato assieme alla Curia Vescovile; ha aggiunto  che tali progetti, una volta ottenuto il decreto di finanziamento ed aggiudicata la gara, potranno prendere il via nei primi mesi del prossimo anno.
Alla cerimonia di insediamento oltre alla stampa erano presenti numerosi esponenti politici locali ed i familiari dei due neo Assessori, che visibilmente emozionati, dopo aver prestato giuramento, si sono dichiarati disponibili alla riduzione dell’indennità di carica, come già fanno da quando sono stati eletti Sindaco e gli altri componenti la Giunta, per devolverla  al fondo di solidarietà per la gente bisognosa.
Entrambi hanno ringraziato il Sindaco ed i partiti di appartenenza per la fiducia loro concessa  ed hanno sottolineato che lavoreranno incessantemente per il bene della Città accettando consigli e proposte anche dall’opposizione, purché costruttive.
La cerimonia si è poi conclusa con un brindisi augurale di buon lavoro.
Purtroppo ancora una volta le gufate  che prevedevano e datavano la prematura fine del Sindaco Miroddi e della sua Giunta,  quasi certamente resteranno solo un pio desiderio ed alla stessa stregua della Fenice che risorgeva dalle sue ceneri, così l’Amministrazione Miroddi, oggi con il completamento della Sua Giunta è risorsa dalla paventata sconfitta ad una nuova realtà certamente proficua pe la Città.

                                                   Totò Conti