giovedì 11 agosto 2016

SUCCESSO DELLA PRIMA EDIZIONE DI “RIVIVI LA STORIA”




Mentre si continua a scrivere di tutto e di più su questa 61^ edizione del Palio dei Normanni, bisogna dare il giusto spazio e merito a quei purtroppo non numerosi cittadini che ancora amano ed hanno a cuore Piazza Armerina.
Uno di questi è Massimo Di Seri, che in un momento in cui si è tentato di far saltare il Palio  fregandosene del danno che sarebbe stato arrecato alla Città ed alla già scarsa economia locale,  pur di andare contro l’Amministrazione Miroddi; assieme al Comitato del Quartiere Castellina nelle date del 7 ed 8 Agosto ha dato vita a due giorni di eventi che hanno fatto respirare a Piazza Armerina quel doveroso clima di festa che qualcuno, e lo ripeto, si ostina a volerle negare.
E’ stata organizzata la prima edizione di “ Rivivi la Storia “ un raduno Multi Epocale che ha visto la partecipazione di più di 200 figuranti dei più bei cortei storici della Sicilia, Aragona, Castelbuono, Cefalà Diana, Enna, Itala, San Piero Patti, Patti, Rometta, Roccavaldina e Noto con il suo corteo Barocco.
I gruppi storici, ordinati per epoca  con a capo il corteo  della Castellina, che per l’occasione era arricchito dalla presenza dei falconieri di Plutia, dagli arcieri della Associazione Aleramica e dall’ Ex Banditore della Città che ha dato lettura del bando delle botti, ha sfilato per le vie principali, facendo rivivere a moltissimi cittadini incuriositi e meravigliati questo inatteso spettacolo come anteprima del Palio.
Al termine della sfilata, che si è conclusa sul ex Piano Duilio di fronte la chiesa di S. Stefano, sono stati consegnate a tutti i gruppi  attestanti di partecipazione.
Giorno otto invece, si è svolto con un percorso che andava dal Cascino alla Piazza Garibaldi il Palio delle Botti, che quest’ anno oltre a due squadre locali Castellina e Caffè 87 ha visto la partecipazione delle squadre di bottaioli dei Comuni di Riposto (CT) e Castell’Umberto (ME) che hanno dato vita ad una finale entusiasmante.
Un plauso  a Massimo Di Seri ed al Comitato di Quartiere Castellina è stato fatto dal Sindaco Miroddi, intervenuto alla cerimonia di apertura, che ancora una volta ha messo in evidenza che in un periodo in cui i Comuni si vedono ridotte sempre di più le entrate provenienti dallo Stato e dalla Regione, solo la buona volontà dei cittadini e gli sponsor possono garantire queste ottime iniziative.


                                                                                                            Totò Conti