lunedì 22 agosto 2016

Sostegno per l’inclusione attiva, il Calatino si organizza



COMUNE DI CALTAGIRONE

Domani 23 agosto incontro di studio e formazione. 
L’assessore Mancuso: “Concreta opportunità per uscire dalla logica della semplice assistenza”
Il Sostegno per l’inclusione attiva (Sia), misura di contrasto alla povertà introdotta dal comma 387 dell’art. 1 della Legge di stabilità 2016, sarà al centro del seminario di studio e formazione che si terrà martedì 23 agosto, a partire dalle 9, nei locali dell’ex Educandato San Luigi. L’incontro, promosso dall’assessore al Welfare Concetta Mancuso, è rivolto ai sindaci, agli assessori alle Politiche sociali, al personale amministrativo e agli assistenti sociali dei nove Comuni del Distretto socio-sanitario di Caltagirone (Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Mineo, Mirabella Imbaccari, San Michele di Ganzaria, San Cono, Vizzini, oltre a Caltagirone, che è il Comune capofila).
Dopo l’introduzione dell’assessore, interverranno la funzionaria Angela Anfuso, che descriverà gli aspetti amministrativi del provvedimento, e l’assistente sociale Mario Vacirca che si occuperà delle implicazioni di natura sociale e lavorativa del progetto multidimensionale da elaborare per la promozione dell’inclusione autentica dei beneficiari della misura.
Il Sia consiste nell’erogazione di un contributo di 80 euro per ciascun componente di una famiglia in cui siano presenti figli minorenni o persone disabili e con reddito inferiore o uguale a 3.000 euro. Le domande possono essere presentate direttamente all’ufficio Servizi sociali.
“Il Sia – sottolinea l’assessore Mancuso - rappresenta un’occasione importante per uscire dalla logica assistenzialistica e per offrire a tutti gli appartenenti al nucleo familiare un’opportunità di inclusione sociale, favorendo per gli adulti la ricerca attiva del lavoro e per i minori la possibilità di ottenere un supporto nella formazione scolastica e professionale e di  ricevere cure per la tutela della salute intesa come benessere fisico, psichico e sociale”.