mercoledì 3 agosto 2016

INAUGURATO IERI L’INFOPOINT



Ieri con una simpaticissima e non convenzionale cerimonia è stato aperto al pubblico con una conferenza stampa il nuovo Infopoint Copat realizzato con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale  che ha messo a disposizioni i locali dell’ex Monte Prestami.

L’iniziativa, che non ha alcun scopo di lucro, è  portata avanti da un gruppo di persone e di associazioni di buona volontà tra cui Ettore Messina imprenditore del settore che da tempo con delle sue personali iniziative cerca di dare massima visibilità alla nostra Città in campo Nazionale ed Internazionale, da Caty Procaccianti,  da Lucia Giunta, da Carla Bonanno,  da Anna di Rosa, dagli  Aleramici, da Comuni Amici e diversi Club Service.

Si è realizzata una mostra temporanea ma si spera duratura del costume medioevale, anche con la collaborazione di parecchi privati che hanno messo a disposizione molti costumi, mostra che non ha nulla a che vedere con il Museo del Palio di prossima apertura.

Uno spazio particolare è dedicato alla vita della Contessa Adelasia del Vasto Regina di Gerusalemme ed ultima moglie di Ruggero il Normanno con un documentario che mette in evidenza come sia stata una delle più importanti donne d’Europa del primo Millennio.

Il documentario che ha una durata di sette minuti  è stato  realizzato da promettenti giovani attori, sceneggiatori e registi   viene proposto ai visitatori i quali potranno ricevere tutte le informazioni turistiche, fare foto ricordo in costume medioevale, assaporare prodotti tipici locali  nonché sapere cosa potranno fare e vedere,  anche cose che attualmente non sono visibili) a Piazza Armerina.

Qualcuno ha subito voluto criticare su un social network, come purtroppo si è soliti farea Piazza Armerina, tale iniziativa vedendola come un specie di sudditaggio politico, assolutamente inesistente, all’attuale Amministrazione,  dimenticando che ogni iniziativa   utile alla Città va accettata da qualsiasi parte essa venga proposta e che è facile criticare, più difficile proporre.


                                                           Totò Conti