venerdì 8 luglio 2016

Piscina comunale, stamani effettuato sopralluogo



COMUNE DI CALTAGIRONE

Stamani il sopralluogo nella piscina comunale, gli assessori 
Gruttadauria e Dicara: 
“Impianto in condizioni deprecabili, faremo di tutto per riattivare
in tempi brevi per lo meno la piscina scoperta”
                          
Gli assessori Sergio Gruttadauria (vicesindaco con delega anche ai Lavori pubblici) e Vito Dicara (Sport) hanno effettuato stamani, insieme al dirigente comunale Ignazio Alberghina e a funzionari dell’Utc e dell’ufficio Sport, un sopralluogo tecnico all’interno della piscina comunale (chiusa da circa un anno) “per verificare – aveva spiegato il sindaco Gino Ioppolo – le condizioni dell’importante impianto sportivo. Si tratta di un passaggio indispensabile – aveva aggiunto il primo cittadino  per poter poi assumere le determinazioni del caso”.                                                               
“Siamo rimasti allibiti – ha detto Gruttadauria al termine del sopralluogo – perché una struttura pubblica così significativa non può essere abbandonata in questo modo. Al di là degli aspetti relativi alla custodia dell’impianto, che siamo impegnati ad approfondire, si registrano, purtroppo, tanti danni, per i quali, se dovessero esserci responsabilità di qualcuno, avvieremo ogni utile azione in ogni sede opportuna. Stiamo verificando tutto ciò che occorre per rimettere in sesto l’impianto, in particolar modo la piscina scoperta. La musica è cambiata  ha concluso il vicesindaco  Un bene pubblico come la piscina è davvero tale nella misura in cui lo si preservi e lo si apra davvero alla piena fruizione, cosa che è nostra volontà fare”.                                                        
“Un bene come questo – ha affermato Dicara – non può essere tenuto in queste tragiche condizioni, che è giusto tutti i cittadini conoscano e che lo rendono, oggi, decisamente inutilizzabile. Faremo di tutto affinché, come sostenuto in campagna elettorale, la piscina esterna possa essere riaperta nel più breve tempo possibile. Verificheremo se, su quanto si registra, vi sono responsabilità di alcuno. Intanto ha proseguito Dicara - è preciso intendimento dell’Amministrazione avviare, nella massima trasparenza, qualunque procedura possa rivelarsi utile alla riattivazione di questo importante impianto”.