giovedì 8 ottobre 2015

Verde pubblico: bene comune

Iniziativa per curare il verde pubblico nel centro storico di Piazza Armerina. Con una proposta rivolta alle attività commerciali che insistono nelle zone dei Piazza Garibaldi, Atrio Fundrò, Giardino Scibona e Piazza Castello, l’Amministrazione comunale affiderà le aree verdi dei luoghi più suggestivi del cuore della Città proprio alla cura dei proprietari delle 25 strutture individuate. Con un costo annuale irrisorio, i titolari si occuperanno di pulire i terreni, abbellire le aree con la collocazione di fiori e alberi, la sistemazione di siepi e arbusti, oltre all’ordinaria manutenzione: irrigazione, potatura, etc.
Proposta che incontra il favore dei commercianti e della gente comune. Considerate le note difficoltà economiche che il Comune deve affrontare quotidianamente, e data la notevole importanza che il verde pubblico riveste per il decoro urbano, anche agli occhi dei turisti che visitano il centro storico, attrattiva sempre più stimolante per i visitatori provenienti da ogni luogo, è fondamentale conservare un bene comune, che diventa anche un biglietto da visita. Di cui usufruiscono il visitatore e il cittadino, ma anche le attività commerciali. Ad eseguire i lavori sarà la “New Garden Tech”, che ha aderito a titolo volontario all’iniziativa e che contribuirà a proprie spese alla riuscita del progetto. Il Comune, dal canto suo, non sosterrà alcuna spesa, tranne quelle necessarie per eventuale sistemazione dell’impianto di irrigazione, ringhiere ed opere murarie, potatura e abbattimento di alberi. Verranno poi apposti dei cartelli, uno per ogni area verde, con i nomi delle attività commerciali che aderiscono all’iniziativa. Il Comune, infine, tramite un proprio incaricato, si occuperà di vigilare sullo stato di manutenzione del verde e sul rispetto degli accordi presi.

ANGELA MALVINA L'EPISCOPO