martedì 6 ottobre 2015

Miroddi promuove il gruppo facebook "Giù le mani dall'Ospedale Chiello"


Il Sindaco Miroddi dai microfoni di Radio Mosaici denuncia il pericolo di chiusura entro due anni del nostro ospedale, chiusura decretata dalla Direzione Generale A.S.P. di Enna, che avendo avuto assegnati dalla Regione ventotto milioni di euro in meno, con Atto Aziendale contraddittorio prevede risparmi sugli ospedali di Piazza Armerina e Leonforte e propone assunzioni per 36 unità di personale amministrativo da assegnare all’Umberto I° di Enna.
Miroddi (massima autorità sanitaria della Città) continua, affermando che non solo non ha firmato e non firmerà mai un simile Atto Aziendale, ma che assieme a qualche altro Sindaco della ex Provincia di Enna presenterà la sfiducia al Direttore Generale dell’A.S.P.
Aggiunge ancora che si adopererà in tutti i modi per salvare il Chiello, anche a costo, se necessario, di incatenarsi dinnanzi all’Assessorato alla Sanità a Palermo, propone intanto di fare squadra con la Sig.ra Rovetto, Presidente del comitato Pro – Chiello, con i nostri due deputati regionali e creare su Facebook un gruppo di opinione con il nome "GIU’ LE MANI DALL’OSPEDALE CHIELLO".


TOTO’ CONTI