giovedì 17 agosto 2017

PRIMO GRAN GALA’ EQUESTRE A PIAZZA ARMERINA




Si è svolto ieri sera al campo sportivo S. Ippolito il primo galà equestre organizzato dall’A.S.D. Cavallo e Natura presieduto da Michele Calì con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
Uno spettacolo stupendo, con ingresso gratuito, che ha regalato ai duemila spettatori presenti una serata di alta equitazione, con numeri ed esibizioni, per la prima volta in Sicilia, eseguite da artisti di fama europea e mondiale come Bartolo Messina ed i suoi Aragonas provenienti dal tour “Appassionata”.
Tanti spettacoli  che hanno visto come protagonisti Michele Calì e sua figlia Debora, Francesco Nobile, Lorenzo Arcerito, la scuderia Bordelino, Luigi e Giorgino Runza, Luciano Burderi, Carmelo Emmolo, Caporale, Carmen ecc. insomma tutti nomi di spicco del mondo dell’equitazione.
Un susseguirsi di attrazioni, dai cavalli che danzavano in sincronia con bellissime musiche a numeri circensi di alta acrobazia e mozzafiato, insomma uno spettacolo che si può vedere solo in televisione ai gran galà nazionali come quello di Verona.
Ma uno Manifestazione di questo genere non si improvvisa e notevolissime sono state le difficolta affrontate, dalle prescrizioni richieste dalla Prefettura e dagli organi di P.S, uguali a quelle richieste per il Palio,  a quelle organizzative e tecniche a supporto delle quali si è svolto il lavoro svolto nella massima discrezione, come è suo costume, dal Vice Sindaco Giuseppe Mattia  coadiuvato  dall’Ufficio Tecnico che hanno provveduto in tempo record a far rimettere in ordine ed in sicurezza un campo sportivo lasciato nel caos più totale dopo il Palio ed i giochi d’artificio.
In poche ore, anche grazie al lavoro lavoro prestato dall’Associazione di volontariato dei Garibaldini a Cavallo presieduti da Maria Naso,  il campo è stato sgomberato dai residui dei fuochi pirotecnici  e da centinaia di bottiglie di plastica, lattine ed altro lasciate ovunque dagli spettatori del Palio.
Garibaldini, che prima del Gran Galà, hanno proceduto alla consueta ed annuale manifestazione del “ Battesimo della sella e rilascio di attestato” per centinaia di bambini nel loro primo approccio al cavallo.
“Mi sono prodigato come Amministrazione Comunale e per quanto riguarda il mio assessorato, ha dichiarato Mattia,  perché ho creduto in questo spettacolo nel quale  altri non credevavano, i fatti ed il successo ottenuto mi hanno dato ragione e con orgoglio posso affermare di essere fiero non solo di aver aggiunto un nuovo successo a questa Amministrazione, ma di aver potuto regalare a tantissimi cittadini, turisti ed a tutti quelli che a Piazza amano  i cavalli (e sono tanti) una bella serata ed uno  spettacolo unico e di alta classe.



Totò Conti

INARRESTABILE IL LAVORO DELL’ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI




Ricomincia infaticabile il lavoro dell’Assessorato ai Lavori Pubblici guidato dal Vice Sindaco Giuseppe Mattia, dopo un ferragosto che ha visto Piazza Armerina invasa da migliaia di turisti e non presenti ai tanti spettacoli ( Zarrillo, Palio, Gran Galà ecc.)
Infatti, nei giorni 4 e 6 Settembre, sono previste ben 4 gare che immetteranno sul mercato oltre un milione e seicentomila euro di lavori e risorse.
Partirà l’attesissima gara per asfaltare e ripristinare tutte le principali arterie stradali della Città, con un impegno finanziario di 762 mila euro, una cifra record, mai una simile somma è stata spesa in un'unica soluzione per il ripristino delle strade urbane e non.
A questa, seguirà quella dei lavori per il centro Comunale di Raccolta dei Rifiuti per un importo di 782 mila euro.
Con tale opera verrà messa a norma l’ attuale vecchia struttura  che verrà  adeguata alle vigenti normative, ponendola all’avanguardia.
Verranno smantellate le strutture in amianto e sarà strutturata per essere funzionale per le più moderne attività di differenziazione dei rifiuti che permetteranno ai cittadini ( Molto probabilmente utilizzando la tessera sanitaria) di ottenere, con la pesatura della differenziata, punti che porteranno a decurtazioni sulla bolletta.
Tale risultato, afferma Mattia, è stato raggiunto grazie al lavoro certosino ed infaticabile  dell’Assessorato ai Lavori Pubblici da me guidato, che è riuscito con progetti esecutivi, talvolta preparati in tempo record,  ad intercettare tutti i bandi di finanziamento con possibilità di successo e quindi con un sicuro alto punteggio facendoli pervenire all’Assessorato Regionale competente nei tempi utili.
A queste due grosse gare se ne aggiungono due più piccole ma non per questo meno importanti, un progetto di manutenzione edifici  con una somma di 55 mila euro ed un intervento di riqualificazione urbana e del verde pubblico pari ad una somma di 35 mila euro.
Il secondo progetto prevede: il ripristino delle fontane di Piazza Generale Cascino e quella della Villa Garibaldi da tempo non più funzionanti.
Si procederà alla costruzione di vasche, per il riciclo dell’acqua che alimenteranno le fontane, senza incidere sui costi ed il consumo dell’acqua.
Infine un’ altro intervento verrà effettuato presso la rotonda di S. Croce, con l’apposizione di bandiere e di una targa, a ricordo dei caduti canadesi  della seconda guerra mondiale.
Tali gare saranno riservate alle ditte iscritte all’albo Comunale con notevoli benefici per l’economia locale .
Agli gli amanti delle statistiche, conclude Mattia, possiamo dire: che mai nessuna Amministrazione aveva portato avanti  tanti progetti ed interventi nel settore dei lavori pubblici in una sola legislatura, ai soliti gufi disfattisti, invece che i fatti parlano e camminano mentre le parole e le promesse volano.

Totò Conti

PRIMO GRAN GALA’ EQUESTRE A PIAZZA ARMERINA Si è svolto ieri sera al campo sportivo S. Ippolito il primo galà equestre organizzato dall’A.S.D. Cavallo e Natura presieduto da Michele Calì con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Uno spettacolo stupendo, con ingresso gratuito, che ha regalato ai duemila spettatori presenti una serata di alta equitazione, con numeri ed esibizioni, per la prima volta in Sicilia, eseguite da artisti di fama europea e mondiale come Bartolo Messina ed i suoi Aragonas provenienti dal tour “Appassionata”. Tanti spettacoli che hanno visto come protagonisti Michele Calì e sua figlia Debora, Francesco Nobile, Lorenzo Arcerito, la scuderia Bordelino, Luigi e Giorgino Runza, Luciano Burderi, Carmelo Emmolo, Caporale, Carmen ecc. insomma tutti nomi di spicco del mondo dell’equitazione. Un susseguirsi di attrazioni, dai cavalli che danzavano in sincronia con bellissime musiche a numeri circensi di alta acrobazia e mozzafiato, insomma uno spettacolo che si può vedere solo in televisione ai gran galà nazionali come quello di Verona. Ma uno Manifestazione di questo genere non si improvvisa e notevolissime sono state le difficolta affrontate, dalle prescrizioni richieste dalla Prefettura e dagli organi di P.S, uguali a quelle richieste per il Palio, a quelle organizzative e tecniche a supporto delle quali si è svolto il lavoro svolto nella massima discrezione, come è suo costume, dal Vice Sindaco Giuseppe Mattia coadiuvato dall’Ufficio Tecnico che hanno provveduto in tempo record a far rimettere in ordine ed in sicurezza un campo sportivo lasciato nel caos più totale dopo il Palio ed i giochi d’artificio. In poche ore, anche grazie al lavoro lavoro prestato dall’Associazione di volontariato dei Garibaldini a Cavallo presieduti da Maria Naso, il campo è stato sgomberato dai residui dei fuochi pirotecnici e da centinaia di bottiglie di plastica, lattine ed altro lasciate ovunque dagli spettatori del Palio. Garibaldini, che prima del Gran Galà, hanno proceduto alla consueta ed annuale manifestazione del “ Battesimo della sella e rilascio di attestato” per centinaia di bambini nel loro primo approccio al cavallo. “Mi sono prodigato come Amministrazione Comunale e per quanto riguarda il mio assessorato, ha dichiarato Mattia, perché ho creduto in questo spettacolo nel quale altri non credevavano, i fatti ed il successo ottenuto mi hanno dato ragione e con orgoglio posso affermare di essere fiero non solo di aver aggiunto un nuovo successo a questa Amministrazione, ma di aver potuto regalare a tantissimi cittadini, turisti ed a tutti quelli che a Piazza amano i cavalli (e sono tanti) una bella serata ed uno spettacolo unico e di alta classe. PRIMO GRAN GALA’ EQUESTRE A PIAZZA ARMERINA









Si è svolto ieri sera al campo sportivo S. Ippolito il primo galà equestre organizzato dall’A.S.D. Cavallo e Natura presieduto da Michele Calì con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
Uno spettacolo stupendo, con ingresso gratuito, che ha regalato ai duemila spettatori presenti una serata di alta equitazione, con numeri ed esibizioni, per la prima volta in Sicilia, eseguite da artisti di fama europea e mondiale come Bartolo Messina ed i suoi Aragonas provenienti dal tour “Appassionata”.
Tanti spettacoli  che hanno visto come protagonisti Michele Calì e sua figlia Debora, Francesco Nobile, Lorenzo Arcerito, la scuderia Bordelino, Luigi e Giorgino Runza, Luciano Burderi, Carmelo Emmolo, Caporale, Carmen ecc. insomma tutti nomi di spicco del mondo dell’equitazione.
Un susseguirsi di attrazioni, dai cavalli che danzavano in sincronia con bellissime musiche a numeri circensi di alta acrobazia e mozzafiato, insomma uno spettacolo che si può vedere solo in televisione ai gran galà nazionali come quello di Verona.
Ma uno Manifestazione di questo genere non si improvvisa e notevolissime sono state le difficolta affrontate, dalle prescrizioni richieste dalla Prefettura e dagli organi di P.S, uguali a quelle richieste per il Palio,  a quelle organizzative e tecniche a supporto delle quali si è svolto il lavoro svolto nella massima discrezione, come è suo costume, dal Vice Sindaco Giuseppe Mattia  coadiuvato  dall’Ufficio Tecnico che hanno provveduto in tempo record a far rimettere in ordine ed in sicurezza un campo sportivo lasciato nel caos più totale dopo il Palio ed i giochi d’artificio.
In poche ore, anche grazie al lavoro lavoro prestato dall’Associazione di volontariato dei Garibaldini a Cavallo presieduti da Maria Naso,  il campo è stato sgomberato dai residui dei fuochi pirotecnici  e da centinaia di bottiglie di plastica, lattine ed altro lasciate ovunque dagli spettatori del Palio.
Garibaldini, che prima del Gran Galà, hanno proceduto alla consueta ed annuale manifestazione del “ Battesimo della sella e rilascio di attestato” per centinaia di bambini nel loro primo approccio al cavallo.
“Mi sono prodigato come Amministrazione Comunale e per quanto riguarda il mio assessorato, ha dichiarato Mattia,  perché ho creduto in questo spettacolo nel quale  altri non credevavano, i fatti ed il successo ottenuto mi hanno dato ragione e con orgoglio posso affermare di essere fiero non solo di aver aggiunto un nuovo successo a questa Amministrazione, ma di aver potuto regalare a tantissimi cittadini, turisti ed a tutti quelli che a Piazza amano  i cavalli (e sono tanti) una bella serata ed uno  spettacolo unico e di alta classe.


                                                        Totò Conti

mercoledì 16 agosto 2017

Gran galà equestre


Stasera ore 20,30,gran galà equestre campo sportivo S. Ippolito!

martedì 15 agosto 2017

LA SESSANTADUESIMA EDIZIONE DEL PALIO “ UNA SCOMMESSA VINTA”






Si è conclusa ieri, in un bagno di folla e con la vittoria del quartiere Castellina, la 62^ edizione del Palio dei Normanni.

E’ stato un palio quasi perfetto, coreografico, ordinato, curato nei dettagli, con buone innovazioni e con comparse numerose che hanno sfilato con la massima serietà.

Una giostra avvincente, bella, ordinata e scorrevole.

Un S. Ippolito, come ogni anno, senza  pieno di pubblico in tutte le sue tribune  nonostante le imposte limitazioni del numero degli spettatori e senza alcuna paventata calca.

Tanti spettacoli ed esibizioni nell’attesa dell’arrivo del Conte.

Ottima poi la scelta di prolungarlo fino a tarda ora facendo si che potesse, come unico spettacolo, venire  maggiormente gustato ed apprezzato  dai piazzesi e dalle migliaia di ospiti venuti a vederlo.

Grande merito va riconosciuto al nuovo Coordinatore Generale del Palio Stefano Di Dio ed alla sua squadra Massimo Di Seri, Filippo Rausa e Salvatore Arena  che in soli due mesi sono riusciti, superando a volte grandissime difficoltà burocratiche e non, a mettere su un Pool di giovani coordinatori che sono stati eccezionali, considerato anche che per molti di essi era la prima esperienza in questo ruolo.

Al suo rientro alle logge di San Pietro il corteo del Conte è transitato tra due ali di folla in stragrande maggioranza di turisti e di gente proveniente dai paese viciniori, in minoranza i piazzesi.

Una folla enorme che ha portatograndi risorse economiche agli esercenti commerciali armerini, a tal punto che alcuni bar avevano esaurito perfino le scorte.

Una scommessa, oserei dire anche azzardata, che non è stata vinta né dall’Amministrazione Miroddi, né dal nuovo Coordinatore Generale del Palio, una scommessa che alla faccia dei gufi,  ora ad incetta di limoni, ha vinto Piazza Armerina, perché il Palio è e deve restare della Città e dei suoi cittadini e di chi lo ama tutto l’anno non solo il 12/13/14 Agosto.






lunedì 14 agosto 2017

CONSEGNATE A RUGGERO LE CHIAVI DELLA CITTA’



Riuscitissima anche la seconda giornata del Palio dei Normanni, ieri in piazza Duomo sono state consegnate dal Gran Magistrato di Platia al Conte Ruggero le chiavi della Città.
Molte e positive le innovazioni apportate alla manifestazione dal nuovo Coordinatore Generale del Palio Stefano Di Dio e dai suoi collaboratori Massimo Di Seri, Filippo Rausa e Salvatore Arena.
Tra queste la Diretta Streaming che ha permesso di far vedere il Palio in tutto il mondo ed  a tantissimi piazzesi che si trovano per ragioni di lavoro o di studio in tutt’Italia ed all’estero.
Dopo vent’anni sono ritornati al Palio gli sbandieratori(Di Narni), che pur non rientrando nello stesso periodo storico, come ha tenuto a precisare lo spyker, si sono esibiti come graditi ospiti con un  gemellaggio che ha visto il Sindaco Miroddi donare loro una targa ricordo, ricambiata al primo cittadino ed alla Città con una copia del bando che viene letto al Palio dell’anello di Narni dal loro Banditore a Cavallo.
E poi danzatori e danzatrici, costumi degli armigeri e di altri personaggi nuovi, il vessillo di Maria SS. Portato da un carro, una catapulta, un intero plotone di soldati saraceni asserviti a Ruggero, un baldacchino tenuto da quattro armigeri che accoglie Ruggero durante al suo arrivo in Piazza Cattedrale per la consegna delle Chiavi ecc….
Infine una sfilata per le vie della Città vecchia e nuova senza buchi e senza intoppi,  con figuranti seri e compenetrati nella parte loro assegnata.
Insomma il meglio di un Palio del passato e di un Palio rivolto al futuro.
Oggi al S. Ippolito si correrà la quintana contro il Saraceno è se tutto procederà come nei giorni 12 e 13 possiamo certamente affermare che questa 62^ edizione del Palio dei Normanni è stata una delle più belle edizione degli ultimi venti anni.

                                         Totò Conti



domenica 13 agosto 2017

AL VIA LA SESSANTADUESIMA EDIZIONE DEL PALIO DEI NORMANNI




Si è svolta ieri in Piazza Semini(Teatro) con la consegna delle armi da parte del Gran Magistrato ai cavalieri giostranti la prima giornata della 62^ edizione del Palio dei Normanni con una grande presenza  di pubblico e turisti.
Ottime le innovazioni apportate alla Manifestazione dal nuovo Coordinatore Generale del Palio Stefano Di Dio e dai suoi collaboratori Massimo Di Seri, Filippo Rausa, e Salvatore Arena.
Ieri per la prima volta ha avuto voce anche il Gran  Magistrato che ha esortato i cavalieri di Plutia(o Platia) alla pugna contro i Saraceni per consegnare oggi le chiavi della Città, già libera, al Conte Ruggero.
Bella anche l’introduzione delle danzatrici e danzatori.
Tutto, curato nei particolari, dall’addobbo scenografico in Piazza della Piazza Semini, al corteo ordinato, scorrevole e coreografico che come  di consuetudine ha sfilato per le vie cittadine raggiungendo la Cattedrale dove il Gran Magistrato ha deposto una lampada votiva ai piedi dell’immagine di Maria SS. Delle Vittorie.
Padre Bognanni ha ricordato che il Palio ha ragione di esistere in ragione del vessillo di M.SS. delle Vittorie donato dal Papa Alessandro II° a Ruggero il Normanno per liberare la Sicilia infedeli, poi ha impartito la benedizione ai cavalieri giostranti.
La giornata di ieri era stata preceduta, come antipasto al Palio, da una cena medioevale , curata anch’essa nei particolari da Totò Conti ed organizzata dall’Associazione Piazza Medioevale.
Una cena  alla quale hanno partecipato, uscendo dal castello,  Il Gran Magistrato, il Cerimoniere, il Banditore con le rispettive dame e durante la quale per la gioia di grandi e piccini si sono esibiti il gruppo di tamburi e trombe di Piazza Medioevale, gli arcieri del gruppo Aleramico Piazzese, Michele Calì e sua figlia Debora con esibizioni equestri, giocolieri di fuochi medioevali ed infine ospiti d’onore i tamburi del quartiere Monte padrone di casa.



                                         Totò Conti

venerdì 11 agosto 2017

Liberi Consorzi e Città Metropolitane



CSAG
COMITATO  PER LO SVILUPPO  DELL’AREA  GELESE
UNIONE DI ASSOCIAZIONI
COMITATO PROMOTORE DELLA PRIMA PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE SICILIANA
DEL SECONDO REFERENDUM CONFERMATIVO SICILIANO E
DELL’ADESIONE DI GELA ALLA CITTÀ METROPOLITANA DI CATANIA
           
COMITATO  PRO   REFERENDUM    PIAZZA   ARMERINA
COMITATO   PROMOTORE   DEL TERZO REFERENDUM CONFERMATIVO SICILIANO
E DELL’ADESIONE DI PIAZZA ARMERINA ALLA CITTÀ METROPOLITANA DI CATANIA

COMITATO   PER   I   LIBERI   CONSORZI     NISCEMI
COMITATO   PROMOTORE   DEL QUARTO  REFERENDUM CONFERMATIVO SICILIANO
E DELL’ADESIONE DI NISCEMI ALLA CITTÀ METROPOLITANA DI CATANIA

CONSULTA DI NISCEMI
PROMOTRICE DELL’ADESIONE DI NISCEMI ALLA CITTÀ METROPOLITANA DI CATANIA


      Gela 10 agosto 2017

COMUNICATO STAMPA

Liberi Consorzi e Città Metropolitane:
L’ARS CREA OLTRE 200 NUOVI POSTI DI LAVORO IN SICILIA, DOVE? NEI CONSIGLI E PRESIDENZE DEI LIBERI CONSORZI.

Di cosa sia capace di fare l'Assemblea regionale siciliana eletta 5 anni fa, non meraviglia più nessun siciliano. Per quanto concerne ad esempio la riforma delle ex province, non si può nemmeno dire che si è toccato il fondo, poiché in tal caso staremmo risalendo la china nell'isola.
Ed invece, una riforma nata male non poteva che continuare peggio, fino all'ultimo atto di una farsa durata un'intera legislatura. Con il ddl approvato oggi che prevede l’elezione diretta dei Presidenti e consiglieri dei Liberi Consorzi, siamo arrivati alla cifra tonda di 10 passaggi Legislativi (LR 7/13, 8/14, 15/15, 28/15, 5/16, 8/16, 15/16, 23/16, 2/17 più la Legge approvata oggi).
Perché tanta premura e tanto ardore nell’approvare quest’ultima riforma? La risposta è semplice semplice: in questo modo si sono creati oltre 200 nuovi posti di lavoro. Con l'unica avvertenza di essere posti riservati. Alla politica ... nauturalmente
Cosa succederà adesso, si potrà andare finalmente a votare per le rappresentanze dei Liberi Consorzi? Assolutamente no!
Ancora oggi manca qualcosa per chiudere davvero il cerchio, vale a dire il completamento degli effetti prodotti sin dalla L.R. 8/14 e soprattutto l’applicazione dell’art. 44 comma 2 della L.R. 15/15, ovvero le variazioni territoriali. Nulla è cambiato per le decisioni espresse dalle comunità di Gela, Piazza Armerina, Niscemi e Licodia Eubea, comunità che rivendicano con orgoglio le proprie scelte effettuate mediante due delibere consiliari e un referendum confermativo.
Adesso queste comunità coordinate dai comitati promotori ufficiali, dovranno soltanto attendere l’indizione delle elezioni degli enti intermedi per poterne impugnare l’atto dinanzi al TAR e bloccare le elezioni per l’ennesima volta, avviando una nuova stagione di commissariamenti che inaugurerebbe, purtroppo, anche la nuova legislatura.
Ci dispiace per questo, e anche tanto, non è nelle nostre intenzioni ingessare l’attività degli enti intermedi, ma lo riteniamo indispensabile ai fini del rispetto dei principi di legalità e democrazia. Abbiamo seguito un iter stabilito dalle Leggi regionali, valido in tutte le parti, non possiamo lasciare che la democrazia venga calpestata.
Certo dispiace che i componenti di questa legislatura non abbiano voluto completare in toto la riforma delle ex province, rinviando ai prossimi rappresentanti la patata bollente delle variazioni territoriali, ma come detto prima, siamo dispiaciuti ma non meravigliati.
È solo questione di tempo, ma il passaggio fortemente voluto da queste quattro coraggiose comunità avverrà comunque, con buona pace di chi per anni ha osteggiato il volere popolare.




Filippo Franzone                                    Salvatore Murella                                       Luigi Gualato                              Gaetano Buccheri
Coordinatore CSAG                          Portavoce Comitato Pro                             Portavoce Comitato                      Portavoce Consulta
                                                                   Referendum                                      per i Liberi Consorzi




                                   CSAG
COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA  GELESE
                                 UNIONE DI ASSOCIAZIONI

LE ASSOCIAZIONI:
Progetto Provincia, Libera Associazione Consumatori, Prot. Civile Giubbe d’Italia, Osservatorio Salute Ambiente-comitato famiglie malformati,  Istituto Dramma Antico Eschilo, Comitato spontaneo ex Lavoratori Clorosoda,  Associazione Artigianato del Golfo, Centro Studi Salvatore Aldisio, Associazione Giovani per la Sicilia, Archeo-Ambiente, Comitato di quartiere Giardinelli, Associazione Culturale Il Tempio di Apollo, Associazione Culturale Euclide Gelese, Confcommercio Gela, ADI Sicilia, Ordine dei Dottori Commercialisti di Gela, Comitato di quartiere Centro Storico Federiciano,  Casartigiani del Golfo di Gela, Ordine degli Avvocati di Gela, Archeo-club, Gela è Viva,  Associazione Culturale Musicale Gelese “Giuseppe Verdi”, Comitato di quartiere Manfria, Associazione Culturale Centro Musica “A. Vivaldi”, Prot. Civile “Falchi d’Italia”, Comitato di quartiere Margi-Rinascimento, Associazione Archeologica Culturale “Triskelion”, Confartigianato Gela,  Ass. C.B. Vittorio costa ONLUS, “Area Civica-Gelesi in Movimento”, Associazione Multietnica “La Polis della Cultura”, Istituto Culturale di Sicilia per la Cinematografia.

                                               Sede CSAG
Corso Vittorio Emanuele, 74 _ 93012 Gela
Contact
Franzone Filippo Coordinatore
Tel.      +39 0933 914540
Fax      +39 0933 914540
Mobile +39 340 6444307
                                                    e-mail:  franzone.f@libero.it
                                                    PEC:    franzone.filippo@cgn.legalmail.it


COMITATO  PRO   REFERENDUM    PIAZZA   ARMERINA
Portavoce  Salvatore Murella
Contact  +39 340 4870822



COMITATO   PER   I   LIBERI   CONSORZI     NISCEMI
Portavoce Luigi Gualato
Contact  +39 320 3619409


CONSULTA DI NISCEMI
Portavoce Gaetano Buccheri
Contact  +39 338 7740189

giovedì 10 agosto 2017

PRESENTATO IL PALIO PER LA SUA 62^ EDIZIONE




Si è svolta ieri nella sala delle luci alla presenza del Sindaco Miroddi, dell’Assessore Gagliano, della stampa ed un folto pubblico, la presentazione del Palio 2017 che giorno 14  verrà consegnato dal Conte Ruggero il Normanno al quartiere vincitore.
Il Palio di quest’anno Raffigura una donna velata che  simboleggia la fede, Ruggero, la Cattedrale  con accanto una Moschea e lo stemma della nobile famiglia dei Crescimanno.
Il Palio  è stato realizzato dall’artista Piazzese Fulvio Crescimanno fratello del compianto Roberto Crescimanno che negli anni cinquanta ricoprì il ruolo di Ruggero nella seconda edizione del palio, la parte sartoriale è stata invece curata e realizzata dal giovane Pietro Rausa.
Dopo i saluti, il Sindaco Miroddi ha comunicato che  in esecuzione alle norme diramate dal Ministero dell’Interno per la sicurezza la Prefettura e la Questura di Enna hanno limitato a 2.300  il numero di spettatori che potranno assistere giorno 14 alla Giostra  nel campo sportivo S. Ippolito e che per chi non potrà accedervi  si farà la diretta Web.
L’Assessore allo Sport Turismo e Spettacolo Gagliano ha poi spiegato  ai presenti come si è giunti alla realizzazione di questo Palio.
Infine Fulvio Crescimanno ha illustrato ai presenti la sua opera nella quale il Conte Ruggero vincitore, si fa promotore di un’ integrazione religiosa e demografica tra Normanni ed Arabi, la Cattedrale e la Moschea  vicine a testimoniare che le due fedi possono e debbono convivere pacificamente.
Un brindisi e le foto di rito hanno concluso la cerimonia di presentazione.



                                                 Totò Conti